16 aprile 2019

Abbiamo il cuore a pezzi.
Stanotte abbiamo seguito, minuto per minuto, le immagini e gli sviluppi dell’incendio nella cattedrale di Notre-Dame.
Patrimonio dell’umanità, rappresentazione del cattolicesimo e della storia di Francia, oltre a essere il monumento storico più visitato d’Europa è un simbolo d’arte.
La guglia crollata era stata eretta nell’Ottocento, dopo le devastazioni della rivoluzione.
Era l’emblema dell’ottimismo della rinascita e adesso è l’immagine della distruzione.

La parte più dolorosa della faccenda è che non saremo più in grado di ricostruirla com’era perché ci manca la vocazione per l’assoluto dei suoi costruttori e la capacità di intervenire sul tempo. Quel tetto e quelle pietre raccontano una storia che non possiamo ripetere.
Notre-Dame non era soltanto le sue travi e le sue pietre: è il luogo esatto dove è maturata la Francia, dove si sono confrontati i parigini.
Parigi dopo stanotte non è più la stessa.