fbpx

CARLO CASTAGNA

Laureato presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi di ricerca sul campo in etnologia: I fattori culturali nel processo di scolarizzazione del Burundi.

È stato per anni docente di Storia, Letteratura Italiana e Latina presso il Liceo scientifico G.B. Grassi di Lecco.

Appassionato di etnologia, storia e arte, ha compiuto numerosi viaggi di studio e ricerca in Europa, Africa, Asia e Sudamerica, tra cui: 1989 percorso automobilistico Lecco-Pechino; 1997 Lecco-Ulaan Baator; 1998 San Pedro d’Atacama-La Paz; 2001 Mosca-Veliky Novgorod-San Pietroburgo-Belomorsk-Isole Solovetskij-Perm-Verkhotursk-Ekaterinburg-Mosca; a cavallo con gli Old Believers lungo il Piccolo Yanessei (Repubblica di Tuva) e con gli Tsaatan (Mongolia settentrionale).

Membro dal ’75 dell’Associazione degli Amici di San Pietro al Monte, studioso d’arte romanica, collabora con l’Associazione internazionale Colombo.

Dal 2012 è membro dell’Associazione Luce Nascosta. Negli anni ha pubblicato articoli su L’Amico dell’Arte Cristiana, Qui Touring, Archivi di Lecco, Africa, Il Faro… Opere d’arte e storia: In hoc monasterio quod dicitur Clavate (1987), Frammenti per un restauro (1992), A Ponta da Historia vol. I (1998), A Ponta da Historia vol. II (2005), Un monastero sulla montagna (2007 e 2014), Civate: 1923-2013 Novant’anni di Penne Nere (2013), … e un monastero a valle (2014), San Pietro al Monte: quarant’anni d’amicizia (2015).

Per Teka Edizioni ha pubblicato Il Principe e il cinghiale. Storia di San Pietro al Monte (2015), Star – Black & Decker a Civate 1945 – 1998 un’azienda, un paese, una storia (2016), Da Lecco a Pechino. 50 giorni sulla via della seta (2019).