I PROMESSI SPOSI A FUMETTI

I PROMESSI SPOSI A FUMETTI

 30,00

[ Storia a fumetti per tutti ]
[ Raccomandato a chi ama i fumetti degli anni Ottanta o necessita di una scorciatoia per leggere I promessi sposi ]

 

Fu lo stesso Alessandro Manzoni a voler corredare il proprio romanzo di un importante apporto iconografico pensando, con tale espediente, di riuscire a eludere le azioni di pirateria che lo stavano inevitabilmente danneggiando. Per tale motivo ritroviamo, nell’edizione chiamata Quarantana, una serie di tavole xilografate che ci permettono di vedere i protagonisti così come lui stesso li aveva pensati.

Le tavole del fumetto edito negli anni Ottanta su Il Giornalino, la storica rivista italiana per ragazzi, possono dunque essere giustamente considerate in linea con il modus operandi dell’autore.

In questo volume viene riproposta la maestosa opera di due maestri italiani del fumetto, Paolo Piffarerio e Claudio Nizzi, arricchita da 23 tavole dedicate ai luoghi manzoniani di Lecco, Monza, Milano, della Valsassina e della Bergamasca realizzate da Alessia Buffolo.

Completano l’opera le note sui luoghi redatte da Gian Luigi Daccò.

Renzo, Lucia, Perpetua, don Abbondio, don Rodrigo e l’innominato (tra i tanti personaggi reali e inventati che animano il romanzo) sono figure entrate nell’immaginario collettivo di tutti noi, consolidandone l’attualità.

Il volume, attraverso il linguaggio del fumetto permette di riscoprire il valore dei Promessi Sposi come romanzo storico.

23,5×30,5 cm
2013, 136 pagine

ISBN 9788890840425